Con questa escursione naturalistica scopriremo Porto Badisco e la Valle dei Cervi, un percorso immerso in una natura incontaminata, un sito di immensa importanza archeologica che ha visto l'uomo neolitico della Grotta dei Cervi calcare gli stessi sentieri che oggi sono del Parco. Il percorso partirà dalla spiaggetta di Porto Badisco, esploreremo il Canyon dell'omonima insenatura, ci

bagneremo nelle sue risorgive di acqua dolce, cammineremo su una barriere corallina pietrificata, scopriremo i segni di un antico tzunami, ammireremo la Marmitta dei Giganti dalla vetta del

promontorio da dove la Torre di Sant'Emiliano guarda fiera il Mare Adriatico e l'insenatura che vide lo sbarco di Enea. Qui scopriremo le rare piante rupicole che crescono solo in questo santuario

botanico. Ci incammineremo in seguito verso Masseria Cippano con la sua Torre cinquecentesca. Percorreremo la Valle dei Cervi sino alle porte di Uggiano la Chiesa, ci fermeremo alla Chiesa dei

SS Medici, e osserveremo il Menhir Giovanni Malcantone, poi la chiesetta della Madonna della Serra. Riscenderemo nel Canyon di Badisco dove esploreremo la Grotta del Mammino e la Grotta della Legna o Buco delle Donne per terminare il percorso nella spiaggietta di Porto Badisco. Potremmo gustare insieme un aperitivo e magari una buona birra artigianale salentina da Carlo prima di salutarci.